La Grola

La Grola

N 45° 31’ 47”; E 10° 49’ 52”

  • Comune: Sant’Ambrogio di Valpolicella, Verona
  • Altitudine: dai 270 ai 320 m s.l.m.
  • Densità: Impianto del 1979 circa 4.240 ceppi/Ha, impianto del 1998 circa 6.500 viti/Ha
  • Esposizione: Sud-Est
  • Suolo: Argilloso
  • Primo impianto: 1979

La collina de La Grola si trova nel comune di Sant’Ambrogio di Valpolicella. È caratterizzata da irripetibili condizioni geo-pedoclimatiche e gode di un microclima eccezionale. Orientata a sud-est, e quindi favorita da un’ottima esposizione, è protetta a nord dal Monte Pastello, è soggetta all’influenza mitigatrice del vicino Lago di Garda ed è dotata di una ventilazione costante proveniente dal Monte Baldo e dalla Valle dell’Adige. L’altitudine varia dai 270 ai 320 m s.l.m.

La storia

Quando nel 1979 Giovanni Allegrini acquistò questo terreno dopo un lungo abbandono, realizzò non solo il suo sogno di sempre, ma raggiunse anche l’obiettivo di contribuire alla rinascita viticola, enologica e culturale dell’intera Valpolicella. Giovanni fu il primo in Valpolicella ad introdurre il Guyot, che portò ad un aumento dei ceppi per ettaro fino a 6.500 ceppi/ha. Oltre alla Corvina è coltivata anche l’altra varietà autoctona, l’Oseleta.

I terreni

Ha un terreno di composizione argilloso-calcarea, caratterizzato da pochissimo suolo e molto scheletro. Ricco in potassio e calcio, scarso in magnesio e ferro, è un terreno poco fertile che mantiene la vite in lieve stato di stress, fattore utile al contenimento quantitativo della produzione.


Copyright © 2024 Marchio soggetto a direzione e coordinamento di Allegrini Wines
Tutti i diritti sono riservati | P.IVA 02152470239 | Privacy Policy | Cookie Policy